«No schei, no campi!». E se non ci sono i soldi, allora “no Pedemontana” è il motto con cui Jacopo Berti, capogruppo del Movimento 5 Stelle in Consiglio regionale, è intervenuto ieri alla manifestazione di Cassola davanti agli uffici della Sis, concessionaria della nuova superstrada a pedaggio Pedemontana veneta.

Espropriati vicentini e trevigiani sono uniti per ottenere il rimborso dei terreni strappati loro per far posto alla Superstrada. E ieri erano una cinquantina gli espropriati concentratisi a Cassola per dare vita ad un sit-in davanti all’Ufficio Espropri del Consorzio Sis, in via Monte Verena.
Il mattino di Padova