Nell’ottobre del 2006, Villa Agostini ha ospitato la tappa conclusiva del IX raduno R.I.A.R. dedicato a Gigi Bonfanti. I partecipanti dopo aver guidato le loro splendide Alfa-Romeo per le strade di Bassano, hanno finalmente dato un po’ di libertà ai loro cavalli a vapore, percorrendo la Valsugana e scalando il Monte Grappa. Il Giorno successivo, domenica 15 ottobre, verso le 10 del mattino, la consueta quiete delle Colombere è stata improvvisamente interrotta dalla sinfonia dei 6 cilindri Alfa. Grazie alla preziosa collaborazione del personale volontario del Comune di Giavera del M.llo e della Protezione Civile, la parata di auto storiche é transitata in Cusignana, ha attraversato la piazza della Pieve per imboccare via Colombere.

Gli equipaggi a bordo delle loro splendide vetture hanno varcato l’ingresso monumentale di Villa Agostini, per occupare lo schieramento nel parco. Tra i numerosi partecipanti, molti conoscevano personalmente Gigi Bonfanti, antesignano del collezionismo di auto storiche in Italia ed in Europa. Un amore nato nel secondo dopo guerra, che gli consentì di conoscere tutti i segreti dei modelli Alfa-Romeo dalle origini del prestigioso marchio. Gigi amava la tecnica, nella sua Officina tuttora in attività, restaurava i bolidi del Biscione come fossero creature. Potevano entrare anche dei relitti, che dopo accurate ricerche e sapienti lavorazioni, ne uscivano esemplari perfetti. Restaurati nell’anima, il loro motore 4, 6 o 8 cilindri riprendeva a suonare come un violino e nel corpo, facendo sfoggio di carrozzerie in allumino mozzafiato, cromature e interni curati da far sembrare le automobili moderne ben poca cosa.

Sandro, Enrico Agostini e Gigi Bonfanti erano grandi amici, legati da questa e altre passioni. L’ingresso delle vecchie Alfa nel parco di Villa Agostini e il successivo schieramento è stato per tanti partecipanti un momento di grande intensità. Una bellezza, ammirare nel viale della villa, una accanto all’altra, l’Alfa-Romeo 6C 1750 GS di Sandro ed Enrico e la 6C 2300 Mille Miglia di Gigi.


Nella giornata di festa, il pubblico ha ammirato altri modelli gloriosi Alfa-Romeo: le 6C 2500 Sport e Super Sport, le 1900 Sprint, Super Sprint e T.I., le Giulietta Berlina, Coupe, Spider e Sprint Veloce, una Giulia GTA stradale e altre splendide vetture.

Le protagoniste della giornata hanno dovuto cedere la scena alle sinfonie di Schumann, magnificamente interpretate da Gabriele Maria Vianello nel salone della villa. L’esibizione che secondo il programma doveva svolgersi in circa venti minuti, a suon di bis, generosamente concessi da Gabriele Maria, si è protratta fino all’ora degli aperitivi. Gli equipaggi ed il pubblico si sono, perciò riversati in barchessa per il pranzo.

Piatto forte della colazione è stato il vitello cucinato alla maniera gitana da Vasco.

Nel primo pomeriggio, le signore, previo uno scrupoloso allenamento, si sono sfidate nella gara di go-kart nel campo adiacente il parco. La pista preparata per l’occasione in terra battuta, ha regalato quell’atmosfera caratteristica delle gare affrontate dai pionieri dell’automobile. Ad eccezione di qualche sobbalzo, spettacolari testacoda e gran nuvole di polvere, l’accesa sfida si è conclusa regolarmente. La vincitrice ahìnoi smemorati, non riceverà gli onori della cronaca, perché non ricordiamo il suo nome.

Le libagioni e la musica hanno allietato gli ospiti fino a sera, quando si è svolta la cerimonia conclusiva con la consegna del IX trofeo “il Veneto di Gigi Bonfanti” a Matilde Agostini.

Un saluto affettuoso agli Amici del R.I.A.R.

Salviamo Villa Agostini!

Galleria Fotografica+ + + + + +