ALTIVOLE. Trecento persone all’incontro sullo stato dell’arte della Superstrada Pedemontana Veneta, che si è svolto mercoledì ad Altivole (…). Non sono mancate le polemiche da parte degli oppositori al progetto perché non è stata data loro la possibilità di intervenire. Alla serata hanno partecipato l’assessore regionale Elisa De Berti, il commissario Silvano Vernizzi e il direttore tecnico della Sis Giovanni d’Agostino con il consigliere regionale Silvia Rizzotto, ex sindaco di Altivole, che nel ruolo di moderatrice ha portato le istanze delle amministrazioni e dei cittadini sul presente e sul futuro di quest’opera. (…)
Vernizzi ha assicurato l’assoluto rispetto del cronoprogramma: termine dei lavori previsto per il 31 dicembre 2018, entrata in funzione completa nel 2020 quando sarà finita la galleria di Malo, il tratto più problematico. (…)
L’attenzione di Silvia Rizzotto si è concentrata sugli effetti nella viabilità ordinaria: «(…) occorre pensare anche ad un by pass del centro di Altivole che non potrà sopportare il traffico proveniente da nord oltre a mettere in sicurezza la famigerata regionale 667».
Con un blitz uno degli attivisti, Osvaldo Piccolotto, è salito sul palco annunciando un incontro di controinformazione sulla superstrada il prossimo 24 maggio sempre nell’auditorium di Altivole: «Ci hanno raccontato un mucchio di bugie e ve lo dimostreremo».
(d.n.)
La tribuna di Treviso