Importante sentenza del TAR del Veneto in merito alla procedura di valutazione di impatto ambientale (VIA) di un progetto: l’articolo 21, Dlgs 152/2006 esige di identificare e valutare tutte le opzioni alternative al progetto stesso compresa la sua non realizzazione (“opzione zero”).

Lo ha ricordato il Tar Veneto nella sentenza 8 marzo 2012, n. 333. I Giudici hanno accolto il ricorso contro una valutazione di impatto ambientale positiva su un sistema di ricopertura di una discarica di categoria 2 (rifiuti speciali) nella fase di gestione del sito “post mortem”, (progetto presentato dalla soc. Integra S.r.l., per la messa in sicurezza di una ex discarica di categoria 2B, sita in località Prati, nel Comune di Spinea e per il contestuale adeguamento del sistema di copertura finale mediante ricarica superficiale di rifiuti inerti). La VIA era stata rilasciata senza accurata valutazione delle alternative al progetto proposto.

Comitati Difesa Salute Territorio

A più riprese, il Comitato Salviamo Villa Agostini ha lamentato le carenze dello Studio d’Impatto Ambientale della Superstrada Pedemontana Veneta. Nel 2001, quando si parlava ancora di autostrada, nel 2005 e nel 2009. Le procedure amministrative via via imboccate hanno prodotto i seguenti problemi sperimentati sulla nostra pelle:

  • si evita un approfondito confronto tra diverse soluzioni progettuali, con il rischio concreto di sviluppare un progetto inadeguato che, potenzialmente determinerà ingiustificati danni ai residenti ed ai territori attraversati;
  • si applica una versione semplificata della Valutazione d’Impatto Ambientale, ciò a danno delle principali componenti ambientali come il suolo, l’acqua, l’aria e non ultimo il paesaggio;
  • non si fa un bilancio riferito alla nuova infrastruttura, in termini di costi ambientali ed antropici, come ad esempio la salute della popolazione che vive contermini ed i benefici che riguardano la mobilità.

La sentenza del Tar Veneto n. 333 dell’8 marzo 2012, rappresenta un importante orientamento, che avrebbe potuto cambiare la storia della SPV.